Loading

Via G. B. Feroggio 12 - 10151 - Torino

800-893.574, +39 011.194.769.71

info@eurograndine.com

Lunedì-Venerdì: 8:00-12:00 | 14:00-18:00

Servizi

Service

Riparazione Tecnica Levabolli

L’unico viaggio possibile è quello dentro di noi. Almeno finchè non ci riparano l’auto!

Questa tecnica è nota al mondo come tecnica PDR (Paintless Dent Repair) ed è un metodo di riparazione rispettoso dell’ambiente in quanto il veicolo viene ripristinato senza doverlo riverniciare.
La tecnica a freddo può essere usata per rimuovere dai veicoli tutti i tipi di ammaccature oltre quelli causati dalla grandine.

Tecnica levabolli o tradizionale?

La lavorazione a freddo, a differenza di quella tradizionale, può essere completata in giornata a seconda della gravità dei danni che il veicolo riporta. I risultati sono sorprendenti, veloci e non invasivi. Mantengono intatta e riportano allo stato originale la carrozzeria dell’auto.

Questo processo di riparazione prevede tre passaggi principali:

  • VALUTAZIONE DEL DANNO: un’errata manovra in fase di parcheggio, un atto di vandalismo, un ciclista distratto o un carrello al supermercato: molte sono le possibili cause che possono creare danni alla superficie verniciata della tua auto

  • PREPARAZIONE DEL VEICOLO: il tecnico, una volta valutata la posizione dei bolli, prepara le parti del veicolo da ripristinare, rimuovendo con delicatezza ed attenzione i pannelli interni, le portiere e il cofano ove necessario
  •  LAVORAZIONE A FREDDO: la tecnica a freddo prevede tre possibili tipi di lavorazione in base a dove sono ubicati i bolli. Il primo è, dopo aver rimosso con attenzione i pannelli interni del veicolo, lavorare il bollo da sotto con piccole pressioni verso l’alto. Il secondo è battere o massaggiare delicatamente con dei martelletti l’ammaccatura sui lati. Infine l’ultimo è posizionare delle piccole ventose sull’ammaccatura utilizzando un estrattore a massa battente per sollevare il bollo.
TECNICA LEVABOLLI

Risparmio e garanzia immutata.

La riparazione tradizionale prevede di carteggiare e rimuovere la vernice originale dell’auto, quindi riverniciare tutte le parti danneggiate. Questo metodo richiede tempi lunghi di lavorazione, costi elevati e il veicolo restituito al cliente non avrà più la vernice originale come appena uscito dal concessionario. La tecnica levabolli non richiede invece la rimozione della vernice originale del veicolo e conseguente riverniciatura. I tempi di attesa e i costi si riducono fino al 70%. Sempre più clienti trovano che la tecnica a freddo sia un’alternativa efficace ed economica che mantiene nel tempo il valore commerciale dell’auto.

La storia della Tecnica Levabolli

L’origine di questo tipo di lavorazione è ricca di storia ed  affascinante: nasce a Torino proprio come Eurograndine.
La tecnica levabolli nasce tra gli anni ’60 e ’70 in casa Fiat. Durante la produzione dei lamierati, per la costruzione dei veicoli, molti pezzi venivano scartati perché presentavano bolli ed ammaccature e non erano quindi utilizzabili in quanto non perfettamente uniformi. Questo per Fiat comportava una grossa perdita di denaro, così si pensò di riparare i pezzi danneggiati per poterli utilizzare e non scartare più nulla.
Nascono così le figure dei tecnici levabolli che “massaggiando” le lamiere sulle ammaccature riuscivano a ridare nuova vita al pezzo e renderlo perfettamente liscio. Questa tecnica negli anni si è affinata e viene utilizzata non solo per parti di veicoli ancora da costruire, ma anche per riparare auto rovinate da agenti atmosferici come la grandine.

Questo servizio è offerto direttamente nella sede principale di Via G. B. Feroggio 12 a Torino e nei centri convenzionati presenti su tutto il territorio nazionale. Per conoscere il centro EuroGrandine più vicino è possibile contattare il numero verde gratuito