Area Riservata | Accedi al gestionale in cloud per controllare lo stato della riparazione

40.000 auto devastate dalla grandine

40.000 auto devastate dalla grandine

40.000 auto devastate dalla grandine

“Sydney ‘99”: non è una serie tv per teenager ma la grandinata che ha colpito più automobili di sempre

Intorno alle 19:45 del 14 aprile 1999, una grandinata epica colpì le periferie interna e orientale della città di Sydney, in Australia, danneggiando migliaia di case e automobili. Chicchi di grandine grandi quanto palle da cricket si abbatterono sulla città a una velocità di oltre 200 chilometri orari. 

La tempesta colpì 85 sobborghi, provocando danni a 20.000 case tra finestre, tetti e lucernari. A questi si aggiunsero le 40.000 vetture che subirono danni al parabrezza e sulla carrozzeria.  
Le aree più colpite inclusero i sobborghi sud-orientali di Kensington, Kingsford, Botany, Mascot, Randwick e Paddington. 

500.000 tonnellate di grandine e una chiamata di soccorso ogni 10 secondi

Il Fire & Rescue del governo del New South Wales riferì che nelle prime cinque ore dell’evento furono effettuate 2.000 chiamate di emergenza e furono registrati 1.092 incidenti, tra i quali addirittura un decesso oltre a diverse decine di feriti e contusi.  
Praticamente una chiamata ogni 10 secondi, tanto da costringere il governo statale a dichiarare lo stato di emergenza.  
In tutto caddero sulla città 500.000 tonnellate di grandine (il chicco più grande misurava 9x8x8 cm) 

Una supercella imprevedibile

La tempesta è stata classificata come supercella ( scopri cos’è una supercella ) dopo un’ulteriore analisi della sua natura irregolare e delle sue caratteristiche estreme. Durante l’evento, l’Ufficio Meteorologico rimase costantemente sorpreso dai frequenti cambi di direzione, nonché dalla gravità della grandine e dalla durata della tempesta.  

Aprile a Sydney è solitamente mite, quindi l’Ufficio meteorologico si mostrò impreparato e privo di personale specializzato in servizio. La tempesta sfidò inoltre le previsioni spostandosi sul centro della città, invece di dirigersi verso il mare come previsto. Anziché colpire quest’ultimo senza procurar danni, infatti, la grandine squarciò i tetti, ammaccò i cofani delle auto e danneggiò persino gli aerei. Il bilancio finale fu impietoso: furono colpiti 20.000 edifici, 40.000 veicoli e 25 aerei. 

1,7 miliardi di dollari: il disastro naturale più costoso della storia australiana

L’Insurance Council of Australia ha stimato i danni del 1999 in 1,7 miliardi di dollari, più di quelli dello storico ciclone Tracy del 1974 e maggiore anche di quelli causati dal terremoto di Newcastle del 1989. Una vera ecatómbe, insomma.
Si è trattato infatti del disastro naturale più costoso della storia australiana.
 

Vuoi scoprire altre curiosità sul mondo della grandine? Clicca qui

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">HTML</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*